Scuola dell’infanzia – “MARIA IMMACOLATA” di Anguillara Veneta

STORIA, IDENTITA’, MISSION DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA “MARIA IMMACOLATA” di Anguillara Veneta

La nostra Scuola dell’Infanzia si prefigge di concorrere, definire e promuovere l’educazione integrale ed armonica del bambino/a, secondo una concezione dell’uomo come persona, in una visione cristiana della vita, nel rispetto del primario diritto educativo dei genitori e della pluralità delle loro prospettive valoriali.

Durante la prima guerra mondiale, attraverso la Croce Rossa Americana, arrivarono anche ad Anguillara soccorsi per i bambini e la popolazione. Fu proprio in questo periodo che vennero aperti i primi asili di carità e ad Anguillara le suore Salesie vi entrarono la prima volta il 24 giugno del 1916. Il 18 Novembre 1926 il parroco Don Giuseppe Bonato, si interessò affinché venisse costruito il nuovo asilo infantile. La sede fu inaugurata il 17 Settembre 1928. Nel 1951 vennero ultimate le quattro aule e nel 1952 la cucina. L’economia del paese è in buona parte di tipo agricolo affiancata da un buon numero di persone occupate nell’industria e nel settore terziario. Numerose, negli ultimi anni, le famiglie immigrate nel nostro paese provenienti dai paesi dall’Africa e dell’Est Europeo.

Questo fenomeno dà vita ad una realtà sociale in cui la comunità si trova quotidianamente a confrontarsi con culture, religioni, stili di vita diversi. La comunità civile e la scuola stessa si attivano per accogliere queste famiglie ed integrarle nella realtà sociale.

Positivo risulta il livello di scolarizzazione, la quasi totalità dei giovani frequentano le scuole superiori, molti accedono all’università.

Sono presenti diverse tipologie di famiglie, in una buona parte di esse lavorano entrambi i genitori.

La scuola dell’infanzia “Maria Immacolata” è l’unica scuola dell’infanzia del paese.

I genitori dimostrano interesse e sensibilità nei confronti della scuola e collaborano alle proposte/ iniziative poste in atto, facendosi a volte loro stessi promotori di iniziative a favore della scuola. La presenza di risorse naturali, strutturali e umane, consente alla scuola di aprirsi al territorio in termini di fruizione, partecipazione e collaborazione. Per il prossimo triennio ci sarà un leggero incremento della popolazione scolastica pari al 10%.

Attualmente le aule della Scuola dell’Infanzia sono collocate al primo piano, mentre al piano terra si trovano i bambini del nido integrato, con due educatrici; la gestione del nido integrato fa riferimento alla documentazione prevista dalla normativa vigente.

La nostra Scuola dell’Infanzia è una scuola paritaria dall’anno 2000 (Legge 10 marzo 2000 n.62). La scuola è aperta a tutti coloro, che, inseriti nel territorio, chiedono l’iscrizione. Essa si propone con la propria specifica identità, con la propria storia, in un contesto sociale e culturale per essere luogo di crescita e di benessere. Vuole essere attenta ai bisogni e diritti del bambino ed integrare l’azione educativa della famiglia. La scuola fa riferimento alla Costituzione Italiana (art. 30 e 38) e alla Dichiarazione dei diritti del bambino (e in particolare all’art. 31), agli Orientamenti per le scuole materne (1991), alle Indicazioni Nazionali del 2012, al Progetto Educativo FISM (DM n. 83 del 10/10/2008).  

La scuola Maria Immacolata si ispira, come scuola cattolica, all’educazione cristiana della vita; ha come fine specifico l’educazione integrale del bambino nella sua individualità, irripetibilità e globalità. In collaborazione con la famiglia favorisce in lui la maturazione dell’identità umana e cristiana e ne potenzia l’autonomia vera che consente il libero esercizio dell’amore verso Dio e verso il prossimo. Nello stesso tempo rafforza la competenza attraverso l’acquisizione dei primi strumenti culturali ed espressivi, in continuità con la famiglia. La Scuola dell’Infanzia perciò è un luogo di vita autentico per il bambino, che fornisce occasioni preziose di crescita, di socializzazione e di apprendimento assolutamente irripetibili. Riteniamo importante instaurare rapporti di collaborazione con i genitori. La cooperazione scuola e famiglia, nella consapevolezza di avere valori- interessi complementari permette la formazione equilibrata del bambino perché la sintonia educativa dà sicurezza.